Donatello, il Rinascimento

Palazzo Strozzi e Museo del Bargello, Firenze
19 marzo - 31 luglio 2022

Acquista i biglietti

Home page mostre ed eventi

A cura di Francesco Caglioti
Visita il sito
info@palazzostrozzi.org - 39 0552645155

Dal 19 marzo 2022 al 31 luglio 2022 la Fondazione Palazzo Strozzi e i Musei del Bargello presentano Donatello, il Rinascimento, una mostra storica e irripetibile che mira a ricostruire il percorso di uno dei maestri più importanti e influenti dell’arte italiana di tutti i tempi. Le opere di Donatello saranno messe a confronto con capolavori di artisti a lui contemporanei quali Brunelleschi e Masaccio, Mantegna e Giovanni Bellini, ma anche successivi come Raffaello e Michelangelo.

A cura di Francesco Caglioti e concepita come un’unica mostra su due sedi, Palazzo Strozzi e Museo Nazionale del Bargello, l’esposizione diviene un viaggio attraverso oltre 130 opere straordinarie, provenienti da più di cinquanta tra i più importanti musei e istituzioni al mondo.

La mostra a Palazzo Strozzi sarà aperta tutti i giorni compresi i festivi, con orario 10.00-20.00, il giovedì fino alle 23.00. Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura.

La mostra al Museo del Bargello sarà aperta tutti i giorni compresi i festivi, con orario 8.45-19.00, il martedì dalle ore 10.00 alle ore 18.00. Ultimo ingresso 50 minuti prima della chiusura.

Per conoscere da vicino la vita e le opere di Donatello è possibile partecipare a una delle attività a Palazzo Strozzi. Durante le visite gratuite è possibile esplorare le sale della mostra con un operatore appositamente formato.
Per conoscere tutti gli eventi è possibile consultare il calendario on line.
Dal 31 marzo 2022 è in libreria il catalogo della mostra. Il volume ricostruisce il percorso di Donatello, mirando ad allargare la riflessione nel tempo e nello spazio, nei materiali, nelle tecniche e nei generi, e a ricostruire lo straordinario percorso di uno dei maestri più importanti e influenti dell’arte italiana di tutti i tempi, a confronto con capolavori di artisti come Brunelleschi, Masaccio, Andrea Mantegna, Giovanni Bellini, Raffaello e Michelangelo.

Oltre 400 pagine, con un apparato iconografico di 300 immagini, restituiscono nell’esauriente saggio iniziale del curatore, nelle introduzioni alle quattordici sezioni e attraverso la schedatura delle oltre 130 opere in mostra, un corpus enorme come quello donatelliano.

Testi di Francesco Caglioti, Laura Cavazzini, Andrea De Marchi, Gabriele Fattorini, Aldo Galli, Neville Rowley

Donatello, il Rinascimento

Acquista il catalogo

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti:
la nostra newsletter ti aspetta

Ricevi approfondimenti, interviste e aggiornamenti sul mondo dell’arte. Resta informato e iscriviti subito alla nostra newsletter C’è vita su MArte.

Registrandoti confermi di accettare la nostra privacy policy.